I bambù appartengono alla famiglia delle graminacee. Sono classificati in almeno 90 generi suddivisi in più di 1200 specie diffuse nel mondo. Esistono varietà adatte a climi tropicali e varietà più rustiche adatte a climi temperati. Alcune specie sono alte poche decine di centimetri, mentre altre possono raggiungere i trenta metri di altezza con fusti che arrivano a trenta centimetri di diametro. Alcuni tipi di bambù hanno foglie piccole e strette, mentre altri presentano foglie che raggiungono i quattro metri di lunghezza e i quaranta centimetri di larghezza.

L’utilizzo è estremamente vario come la sua diffusione: le foglie di Sasa kurilensis sono utilizzate in tisane, creme e lozioni per le loro proprietà antisettiche e rilassanti; i fusti dei bambù giganti vengono usati come materiale per la costruzione di svariati manufatti; i germogli (turioni) di Phyllostachys edulis sono molto apprezzati nella cucina orientale.

Alcune varietà sono in grado di formare veri e propri boschi mentre altre, dal portamento cespuglioso e poco invadente, sono adatte per essere coltivate in contenitori e in piccoli giardini Le specie giganti possono essere inserite in giardini di piccole dimensioni, utilizzando apposite barriere anti-rizoma (geo-membrane in pvc ad alta densità) che ne contengono la diffusione. Le specie piccole e nane sono invece perfette per bordure, come tappezzanti o isolate in bei vasi di terracotta su balconi e terrazze.

Presso il nostro vivaio potrete trovare una selezione dei bambù più interessanti per il verde ornamentale: varietà che si distinguono per le loro caratteristiche di rusticità, adattabilità e pregevolezza del fogliame. Trattandosi di piante sempreverdi, rappresentano un’ottima alternativa per valorizzare situazioni difficili in giardini e terrazze.

Visualizza l'elenco dei Bambù

Oggettistica in bambù